Nuovo articolo nella sezione Arte!

Questo mese inizia una nuova trilogia qui a Clamm! Il nostro autore e redattore Alessio Costarelli (con la collaborazione fotografica della Ragazza con la Valigia) ci parla della più famosa caratteristica del capoluogo emiliano: i portici di Bologna e la loro storia. Non perdetevelo! Ecco un estratto del post:

Frequentemente considerati elemento decorativo nelle case nobiliari al fine di abbellirne le facciate squadrate, di essi si avvalevano in realtà soprattutto i ceti popolari: per ovviare ai problemi di mancanza di spazio nelle zone più interne della città, già da molto tempo si era ben radicata la consuetudine di prolungare verso la strada le travi […] del soffitto del piano terra o del primo piano, così da ampliare gli ambienti o perfino ricavare piccole stanze; col tempo questi spazi andarono sempre più sporgendosi, fino a dover scaricare direttamente il peso al suolo mediante colonne, le quali finivano però inevitabilmente con l’invadere il piano stradale.

Correte a leggere il post e a fare un giro sotto i portici!

Leggi

I portici di Bologna Pt.1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...