Arte

Nuovo articolo + evento nella sezione Arte!

C’è una piccola mostra qui in centro a Bologna, con sei fotografi esordienti che si ritrovano al bar (erano sei amici al bar che volevano fotografare il mondo), e Alessio Costarelli è andato a vederla. Ecco un estratto del post:

Questo breve articolo è un invito, sincero, a visitarla. Le ragioni sono due: la prima è la qualità intellettuale, quando non tecnica, delle opere esposte; la seconda, anche più rilevante, è che i loro autori sono tutti esordienti, taluni perfino alla loro prima esposizione pubblica, ed in un momento in cui la retorica nel sostenere i giovani straborda, andare a questa mostra e giudicare criticamente tali opere è un’occasione piccola ma preziosa di concretizzare simili intenti.

Mi raccomando, dopo aver letto il post, correte alla mostra!

Leggi

Fotografi al bar

PROGETTARE FOTOGRAFIE
30 gennaio – 27 febbraio 2016

c/o Café de la Paix
Via Collegio di Spagna, 5
40123 Bologna
Tel. +39 051 2750233
Pagina FB dell’evento


Nuovo articolo nella sezione Arte!

Pronti per un satirico j’accuse, in difesa di un dio pagano e delle dimenticate opere d’arte del nostro paese? Alessio Costarelli ci diverte (ma si indigna) con un articolo agrodolce sullo stato di conservazione dell’arte a Bologna e in Italia. Ecco un estratto del post:

Non si capisce perché il Nettuno debba essere “lavato” quasi più spesso dei caspi d’insalata che in anni oramai lontani si sciacquavano nella sua vasca […]. E non è solo questione dell’insensatezza delle troppe sedute di estetica per il povero dio. Se nei prossimi anni le future giunte ed assessori competenti in fatto di Beni Artistici faranno i compiti a casa, nuove collette civiche potrebbero essere più sensatamente destinate alla manutenzione di altre, splendide opere d’arte della nostra città troppo spesso dimenticate ed abbandonate alla consunzione del tempo ed all’offesa dei piccioni.

E ora di corsa su Clamm!

Leggi

Le riserve di Nettuno


Nuovo articolo nella sezione Arte!

Nuovo articolo, nuova arte, Nuovo Realismo! La storia, dalla vita alla morte (letteralmente: vi presentiamo anche il funerale!) dell’ultimo movimento artistico avanguardista, raccontata dal nostro Alessio Costarelli. Ecco un estratto del post:

Il Nouveau Réalisme, questo adolescente problematico, nacque il 27 ottobre 1960 da Pierre Restany, intelligente critico d’arte trentenne originario dei Pirenei, e da un piccolo gruppo di artisti facenti capo a Yves Klein, nizzardo eclettico e geniale di appena due anni più anziano. Concepito per fasi autonome dai suoi diversi genitori alcuni anni prima (si potrebbe dire dal 1957), in realtà le doglie si avvertirono fin dalla primavera del ’60, quando quello che potremmo definire il padrino del movimento, Guido Le Noci, ne inaugurò il 16 aprile la prima mostra nella propria galleria milanese, la Galleria Apollinaire. Infine il battesimo, in grande stile, nel maggio del 1961 a Parigi, presso i locali della Galerie J.

Questa la nascita. Ora andate a leggere vita, morte e miracoli su Clamm!

Leggi

Nouveau Réalisme


Nuovo articolo nella sezione Arte!

Oggi vi proponiamo qualcosa di diverso, e soprattutto qualcosa di cui siamo molto entusiasti: un’intervista con l’artista bolognese Pier Achille “Pirro” Cuniberti, che molti conoscono per il suo lavoro con Stefano Benni, Stranalandia, ma che ha molto altro da dire, da raccontare, da disegnare. Un dialogo a cuore aperto, sincero, e a volte anche un po’ arrabbiato. Eccone un estratto:

Rimasi stravolto quando entrai nella sala con le […] opere [di Paul Klee]: era in fondo a tutto il percorso della biennale, di fronte all’ingresso, in una specie di boschettino. Non lo conoscevo assolutamente, non ne sospettavo l’esistenza e quando ne vidi le opere mi dissi: “io ho girato fino ad ora inutilmente, ed invece dovevo stare qua, subito!”.

Vi presentiamo con orgoglio l’intervista che abbiamo avuto modo di fare un paio di settimane fa, in esclusiva su Clamm.

Leggi

Kunbertus Cuniberti


Nuovo articolo nella sezione Arte!

La nostra Irene Capponcelli continua il suo viaggio in terra veneta, e questa volta ci parla di un progetto nuovo, nato sulla terraferma veneziana: è in corso la creazione di M9, un nuovo museo che si prefigge di essere qualcosa in più di una semplice galleria per la città di Mestre! Ecco un estratto del post:

Non sarà un museo d’arte contemporanea, né un’esposizione di realtà locali, ma un complesso unico nel suo genere che si vuole porre come racconto di una storia “nazionale” attraverso otto sezioni tematiche. Verranno istituiti percorsi specifici e destinati ai diversi target di visitatori […] stimolando le riflessioni personali e invitando il pubblico a formulare una propria opinione, grazie ai beni culturali esposti, tutti prodotti del Novecento.

In attesa che apra il museo.. potete andare a leggere il post su Clamm!

LeggiM9 Blog


Nuovo articolo nella sezione Arte!

Torna Alessio Costarelli con la terza puntata della serie sui portici di Bologna! Di seguito trovate i link per il primo e per il secondo episodio. In questo capitolo troviamo la storia dei portici dal 1600 al nostro secolo. Ecco un estratto del post:

Già con la fine del XVII secolo i commenti dei viaggiatori rivelavano infatti un sempre maggior riserbo, esprimendosi spesso in termini non propriamente elogiativi che all’inizio del Settecento si mutarono in aperte e spesso mordaci critiche: e […] si accanivano in particolar modo sui portici. Se gli unici, cauti elogi continuavano a venire dagli italiani (oltre che, in età romantica, da qualche anglosassone), la sensibilità europea si dimostrò invece fondamentalmente sprezzante […].

Non vorrete mica perdervi l’ultima puntata? Correte su Clamm! Leggi

I portici di Bologna


Nuovo articolo nella sezione Arte!

A Bologna, nella Sala Museale del Quartiere Santo Stefano, a partire da sabato 7 giugno ci sarà una mostra particolare, della pittrice Tiziana Baiesi. A Clamm abbiamo avuto un’anteprima, e abbiamo un nuovo articolo al riguardo! Eccone un estratto:

A chi non è mai capitato, passeggiando per sentieri o guidando in autostrada, di levare gli occhi al cielo, quasi per caso, e notare con stupore che una nuvola fra tante gli ricorda una forma conosciuta, magari un animale od un oggetto? A chi in quel momento non è sembrato che la Natura, per un istante diversa dall’ordinario, stesse parlando a lui solo, di essere unico testimone di un piccolo, fugace prodigio?

Non perdetevi l’articolo su Clamm, e non perdetevi la mostra! Sotto la foto, come sempre, trovate le informazioni!

Leggi

baiesi_venere-di-falconara

FORME FANTASTICHE IN SEMBIANZE NATURALI
dal 7 Giugno 2014

Sala Museale c/o Comune di Bologna – Quartiere Santo Stefano
Via Santo Stefano 119
40125 Bologna
Tel.: +39 (0)51 21 97 011
urpsstef@comune.bologna.it
www.comune.bologna.it/quartieresantostefano