Mostre d’arte

Nuovo articolo + evento nella sezione Arte!

C’è una piccola mostra qui in centro a Bologna, con sei fotografi esordienti che si ritrovano al bar (erano sei amici al bar che volevano fotografare il mondo), e Alessio Costarelli è andato a vederla. Ecco un estratto del post:

Questo breve articolo è un invito, sincero, a visitarla. Le ragioni sono due: la prima è la qualità intellettuale, quando non tecnica, delle opere esposte; la seconda, anche più rilevante, è che i loro autori sono tutti esordienti, taluni perfino alla loro prima esposizione pubblica, ed in un momento in cui la retorica nel sostenere i giovani straborda, andare a questa mostra e giudicare criticamente tali opere è un’occasione piccola ma preziosa di concretizzare simili intenti.

Mi raccomando, dopo aver letto il post, correte alla mostra!

Leggi

Fotografi al bar

PROGETTARE FOTOGRAFIE
30 gennaio – 27 febbraio 2016

c/o Café de la Paix
Via Collegio di Spagna, 5
40123 Bologna
Tel. +39 051 2750233
Pagina FB dell’evento

Annunci

Nuovo articolo nella sezione Arte!

A Bologna, nella Sala Museale del Quartiere Santo Stefano, a partire da sabato 7 giugno ci sarà una mostra particolare, della pittrice Tiziana Baiesi. A Clamm abbiamo avuto un’anteprima, e abbiamo un nuovo articolo al riguardo! Eccone un estratto:

A chi non è mai capitato, passeggiando per sentieri o guidando in autostrada, di levare gli occhi al cielo, quasi per caso, e notare con stupore che una nuvola fra tante gli ricorda una forma conosciuta, magari un animale od un oggetto? A chi in quel momento non è sembrato che la Natura, per un istante diversa dall’ordinario, stesse parlando a lui solo, di essere unico testimone di un piccolo, fugace prodigio?

Non perdetevi l’articolo su Clamm, e non perdetevi la mostra! Sotto la foto, come sempre, trovate le informazioni!

Leggi

baiesi_venere-di-falconara

FORME FANTASTICHE IN SEMBIANZE NATURALI
dal 7 Giugno 2014

Sala Museale c/o Comune di Bologna – Quartiere Santo Stefano
Via Santo Stefano 119
40125 Bologna
Tel.: +39 (0)51 21 97 011
urpsstef@comune.bologna.it
www.comune.bologna.it/quartieresantostefano


As Ilhas Desconhecidas

A tutti i lettori appassionati dell’Oceano Atlantico e dei viaggi insoliti e fuori dalle mete turistiche classiche: oggi la Redazione di CLAMM vi consiglia una piccola mostra davvero, davvero interessante.

A Venezia, a pochi metri dall’incantevole laguna, in campo Bandiera e Moro, l’Atlantico più insospettato è di casa. Il nostro collaboratore Daniele Franco e la promettente fotografa Martina Morini hanno allestito una mostra che vuole mostrare allo spettatore curioso il lato nascosto ed inconsueto delle Isole Azzorre. Traendo spunto dalla loro annuale esperienza di studio in quei luoghi, Daniele e Martina hanno affiancato testi e foto, pensieri e immagini per testimoniare una realtà altra da qualunque stereotipo, per descrivere il lato rustico, selvaggio e quasi primitivo di queste antiche isole vulcaniche, abitate da gente antica.

Colori e poesia segnano il cammino della mostra, creata da due ragazzi, da due artisti capaci e originali, con il gusto per la scoperta e la riflessione. Correte a vederla, rimane aperta solo fino a domenica 26 maggio! Noi di CLAMM ci siamo stati, e vi auguriamo tanto di andarci anche voi.

Una delle foto della mostra, di Martina Morini.

Alcune foto dalla mostra.

Uno dei testi della mostra, di Daniele Franco.

Alcune foto dalla mostra.

AS ILHAS DESCONHECIDAS
dal 21 Maggio al 26 Maggio 2013

Scoletta della Chiesa di San Giovanni in Bragora
Campo Bandiera e Moro, Castello, 3790
30122 Venezia
Tel.: +39 (0)41 52 05 906
www.sgbattistainbragora.it
www.facebook.com/AtelierEdgarLarsen


La poesia immobile

Se esiste un genere artistico che più di altri invita nel contempo all’ammirazione ed alla riflessione, questo è la Natura Morta.

Ancora solo fino al 18 novembre il nuovissimo Palazzo delle Esposizioni di Bologna, Palazzo Fava-Magnani (via Manzoni 2), splendidamente restaurato, ospita una piccola ma prestigiosa mostra di grande poesia e bellezza. L’intera collezione di 29 nature morte dell’Accademia Carrara di Bergamo, tra le più raffinate dei musei italiani. Jan Bruegel il Vecchio, Felice Boselli ed il grande Evaristo Baschenis solo per citare i più famosi, ma si può godere anche della bellezza di opere di altrettanto grandi pittori Jan van Kessel il Vecchio, Franz Godin (meglio noto come Francesco Codino), Jan Nepomuk Mayrhofer e di un fantastico Mazzo di rose entro vaso di vetro attribuito ad Adeodato Zuccati. Una mostra assolutamente da non perdere!

E se siete interessati, al primo piano è anche possibile ammirare l’esposizione di più di cento opere della Collezione privata del noto direttore d’orchestra bolognese del Novecento Francesco Molinari Pradelli, con quadri dei migliori artisti italiani (specie emiliani) del Seicento, tra i quali la preziosa collezione di nature morte fa da eccellente contraltare e complemento a quella dell’Accademia Carrara.

Noi di CLAMM ci siamo andati. Voi cosa aspettate?


Nuovo articolo nella sezione Arte!

Per caso siete a Londra a fare un giro? Se capitate alla Somerset House, proprio sulle rive del Tamigi, fate un salto alla mostra presenstata dal King’s Cultural Institure e dalla British Library Art and Property Now: pensieri, parole, opere e omissioni del critico d’arte, scrittore e pittore inglese John Berger. In mostra fino al 10 Novembre; il nostro Pietro Liuzzo ci è andato, e ce ne parla in un nuovo articolo.

Ecco un estratto del post:

Non ne ho viste tante di esibizioni e mostre, devo ammettere, ma questa è decisamente “strana”. È viva. Non interattiva, animata o ambulante. È viva. Succede. […] Nel corridoio è spiegato l’intento della mostra: un’esibizione dell’archivio personale di John Berger, artista, pensatore, critico del nostro tempo. V’è poi un tavolinetto con una macchina da scrivere, carta azzurra e pastelli per disegnare e scrivere. Ma prima di arrivare li siamo entrati nella prima stanza. Ci sono quadri della collezione Berger, cartoline, ritagli di giornale, carte d’identità, un grosso busto scolpito. A painter of our time è il tema della stanza. C’è anche un ritratto di Hobsbawm con un occhio fuori come un canotto.

Venite a dare un occhio all’articolo! Siete stati alla mostra? Diteci cosa ne avete pensato!


Pablo Diego José Francisco de Paula Juan Nepomuceno María de los Remedios Cipriano de la Santísima Trinidad Ruiz y Annibali Picasso a Milano!

Attenzione, attenzione! Segnaliamo una mostra assolutamente imperdibile agli amanti del più importante esponente del Cubismo: a Palazzo Reale, nel centro dei centri di Milano, dal 20 settembre 2012 al 6 gennaio 2013, saranno esposte, in un excursus cronologico eccezionale, le opere più importanti di Picasso, per l’occasione prestateci dal Musée National Picasso di Parigi (che ha chiuso per ristrutturazione nel 2009 e riaprirà i battenti al pubblico intorno alla primavera 2013).

La mostra, organizzata proprio dalla curatrice del museo parigino Anne Baldassari, copre un arco temporale quasi centennale (come la vita dell’artista spagnolo, d’altronde) che tocca le sue opere dal Periodo Blu a quello Rosa, dal proto-Cubismo al Cubismo vero e proprio, dal Surrealismo alla breve parentesi Pop, fino ai dipinti sulla guerra e alle sue ultime opere.

Per quelli di voi che non potranno recarvisi, il sito della mostra mette a disposizione una bella gallery e una videogallery che potete trovare qui.

Per tutti coloro che invece desiderassero fare un salto a Milano, sotto l’immagine trovate tutte le informazioni necessarie e il link al sito ufficiale dell’esposizione.

PICASSO – CAPOLAVORI DAL MUSEO NAZIONALE PICASSO DI PARIGI
dal 20 Settembre 2012 al 6 Gennaio 2013

Palazzo Reale
Piazza Duomo 12
20122 Milano
Tel.: +39 (0)2 88 46 52 36
www.mostrapicasso.it