Nuovo articolo nella sezione Storia!

Amate un po’ il drama? E allora vi proponiamo questo articolo in due episodi: Lorenzo Tabarrini ci racconta di una lite accaduta qualche anno fa, tra il 1203 e il 1209, a Rosano, una piccola frazione di Rignano sull’Arno, in provincia di Firenze, e più precisamente nel Monastero di Santa Maria, il secondo più antico d’Italia. Poteri laici e religiosi in guerra, in questo post! Eccovi un estratto:

Argomento del contendere era lo ius patronatus che la famiglia comitale esercitava sul monastero e che le monache avevano violato eleggendo come badessa Agata senza previo consenso del conte (questa, perlomeno, era la tesi sostenuta dai testi di parte guidinga); per dirimere la contesa furono convocati giudici delegati di papa Innocenzo III, i quali dovettero pronunciare, in un primo momento, una sentenza compromissoria con cui era riconosciuto il patronato dei conti, i quali, però, furono costretti a restituire i beni indebitamente sottratti al monastero.

Che aspettate? Correte su Clamm e lasciateci le vostre opinioni!

Leggi

La lite di Rosano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...