Nuovo articolo nella sezione Arte!

Ecco il primo articolo di un bel progetto che abbiamo iniziato in collaborazione con il Liceo Classico Minghetti di Bologna, grazie al quale speriamo ancora di fare un passo più nel nostro intento, ossia dimostrare che “ragazzi + cultura” non è un connubio impossibile. L’articolo è su un capolavoro tutto felsineo: dal prestigioso artista che l’ha dipinto al luogo in cui è conservato, a chi ce ne parla: la potenza del dipinto La Strage degli Innocenti di Guido Reni, analizzato dalla nostra nuova collaboratrice Camilla Lucrezia Ruzzi. Se siete nei dintorni di Bologna, fate un salto alla Pinacoteca Nazionale a vederlo!

Ecco, intanto, un piccolo estratto del post:

Rispetto alle scene rinascimentali, spesso popolate da una miriade di personaggi, egli si concentrò unicamente sull’azione in sé, cercando di coglierne il punto di maggior intensità emotiva ed offrendoci così un quadro pieno di movimento e di rara intensità drammatica, in cui a risaltare sono soprattutto le figure delle madri disperate. Fulcro della tela, dunque, è l’essenza del dramma: il gesto dei due sicari armati di pugnali e gli sguardi sconvolti delle madri sembrano fermare la scena su un angoscioso fotogramma.

Venite a leggere il resto del post su Clamm!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...